Come eseguire uno sprint più veloce di 100 metri

Ci sono molti eventi in un sprint di 100 metri, nonostante questi concorsi durino meno di 15 secondi. Il successo inizia con una rapida risposta ad un segnale di partenza, poi si basa sull’accelerazione, mantenendo la velocità massima e una buona strategia. Il grado a cui un corridore è padrone di tutti questi aspetti è il grado in cui gestisce una corsa più veloce.

Impostare

Poiché il timing off dei blocchi è stretto e critico per il trattino da 100 metri, le regole olimpiche impongono che i comandi di partenza siano consegnati tramite altoparlanti dietro ogni corridore, piuttosto che con le pistole di avviamento. Ciò elimina tutti i ritardi di velocità di suono in modo che i corridori in ogni posizione sentano il segnale allo stesso tempo. ClintonAthletics.com raccomanda di prepararsi per un rapido decollo posizionando la gamba anteriore ad un angolo di 90 gradi ai fianchi e alla gamba posteriore ad un angolo di 130 gradi, con una forte pressione sul blocco posteriore. Guardi giù con le braccia dritte, mantenendo la tua attenzione sul movimento veloce quando il segnale di partenza suona.

Fuori dai blocchi

Quando il segnale di avvio suona, azionare il più possibile la forza nel terreno con le braccia e le gambe. Tieni il tuo corpo ad un angolo di 45 gradi quando pompate le braccia e le gambe per i primi 10 metri della gara, ancora guardando verso il basso. A 10 metri passerete alla fase di accelerazione della corsa.

Migliorare l’accelerazione

I corridori passeranno la prima metà di un trattino da 100 metri accelerando alla velocità massima, secondo il campione olimpico Usain Bolt, in un’intervista per il documentario “The Fastest Man Alive”. Per ottenere un’accelerazione più veloce, devi tentare di ottenere il maggior numero possibile di ripetizioni della gara per migliorare la tua tecnica di marcia. È anche importante esercitare la pista per costruire forza muscolare rapida. Sito web della risorsa SpryFeet.com elenca i quadricipiti, i lati posteriori, i gluteus maximus, i flessori dell’anca e i vitelli come i muscoli primari usati in uno sprint. Un programma di addestramento di peso per costruire questi muscoli può contribuire al tuo tasso di accelerazione, così come altri esercizi che costruiscono la forza in quei muscoli, come eseguire colline o scale, utilizzando una slitta ponderata o sci di fondo.

Strategia

La strategia nel trattino da 100 metri è semplice rispetto ad altre razze. Accelerate il più velocemente possibile, quindi eseguite alla massima velocità alla linea di arrivo. Bolt osserva che l’unica complicazione è sapere quando guardare al lato per controllare la concorrenza. Mentre girare la testa vi rallenterà, non sapendo cosa succede in gara può anche influenzare la tua finale tempo. Bolt dice che guarda due volte durante una gara: una volta a 50m e ancora a 80m.

Costruire il vento

Anche se il 100 metri di sprint è una corsa corta, è ancora possibile “gas fuori” e deve rallentare prima della linea di traguardo. Questo può rovinare il tuo tempo per una gara che ha avuto un inizio promettente. La tecnica più semplice per costruire il tuo vento per il trattino da 100 metri è quella di eseguire la massima velocità per lunghe distanze. Sprinters competitivi incorporano più distanze in una routine complessa di pratiche quotidiane, sotto la supervisione e la guida di un allenatore qualificato. Puoi iniziare con tre sessioni a settimana, ognuna composta da quattro sprint da 100 metri per la tecnica, da venti da 2 200 metri per vento e da 400 metri di tratto.