È vitamina D3 solubile o solubile in acqua?

La vitamina D-3, noto anche come colecalciferolo, è il tipo di vitamina D prodotto quando la pelle è esposta alla luce solare. La vitamina D-3 è una vitamina solubile in grassi, il che significa che ha la capacità di sciogliere nei grassi e negli olii. Le proprietà liposolubili influenzano il modo in cui il tuo corpo tratta e conserva la vitamina D, il suo potenziale di tossicità, nonché il suo assorbimento attraverso il tratto digestivo.

Ci sono due principali classi di vitamine, che si differenziano principalmente dalla capacità del corpo di memorizzarle. Le vitamine solubili in grasso, oltre alla vitamina D, includono le vitamine A, E e K. Il tuo fegato e tessuti adiposi possono memorizzare vitamine solubili in grassi per essere utilizzate in futuro. Poiché la vitamina D dal cibo è solubile in grasso, si scioglie nelle gocce di grasso, e bisogna consumare alimenti contenenti vitamina D con una piccola quantità di grasso per promuovere un adeguato assorbimento.

Uno dei ruoli più importanti della vitamina D-3 nel tuo corpo è quello di mantenere la quantità appropriata di calcio e fosforo. Aiuta a aumentare la quantità di calcio che assorbe dal piccolo intestino. Nei bambini, la vitamina D è importante per sviluppare ossa e denti. Latte e prodotti lattiero-caseari sono buone fonti di vitamina D, ma si possono anche trovare nei pesci grassi come salmone, sardine e olio di fegato di merluzzo. Naturalmente, il modo più semplice per ottenere la vitamina D-3 è semplicemente attraverso la luce del sole.

A parte i neonati, la maggior parte delle persone ha bisogno di 15 microgrammi di vitamina D ogni giorno fino all’età di 70 anni, quando il tuo bisogno va a 20 microgrammi. Ci sono circa 600 e 800 unità internazionali, rispettivamente. L’Istituto di Medicina afferma che le donne incinte e infermieristiche non necessitano di vitamina supplementare D. Sebbene le carenze della vitamina D siano rari, molte persone soffrono di carenza lieve, osserva l’Istituto Linus Pauling. Il mantenimento di livelli sani della vitamina D può fornire protezione contro tumori comuni, malattie autoimmuni, ipertensione e varie malattie autoimmuni.

È necessario attentamente bilanciare le vitamine liposolubili nella vostra dieta. Dal momento che il tuo corpo è in grado di memorizzarli, l’assunzione di eccesso è possibile e può essere un problema potenzialmente pericoloso per la vita. La Colorado State University Extension osserva che mangiare una dieta normale e equilibrata non dovrebbe portare alla tossicità della vitamina D-3 in persone altrimenti sane. Tuttavia, prendendo grandi dosi di integratori vitaminici, oltre a mangiare cibi ricchi di vitamina D, così come l’esposizione al sole, possono rappresentare rischi.

Solubilità del grasso

Vitamina D-3

Assunzione consigliata

Minaccia di tossicità